Varese, land of events

da ottobre a dicembre | Varese

Festival dell'utopia

Utopia è futuro: Utopia è immaginare il futuro. Viviamo un’epoca in cui sembra che la realtà ci domini senza lasciarci scampo, in cui presenze lontane, a cui non sappiamo dare un nome né un volto, decidono il nostro destino. Utopia è invece darsi gli strumenti di conoscenza e ragionamento per dare al mondo la forma che desideriamo. Per questo il festival dell’Utopia non è una kermesse, ma un laboratorio di idee e di esperienze, un confronto vero, in cui il pubblico viene sollecitato a pensare oltre al presente, a trasformarsi in utopista. L’edizione 2017 è organizzata attorno a tre fili conduttori.

Agricoltura e città: modelli di utopia concreta: Dalla questione centrale dell’agricoltura, nutrire a metà del secolo oltre 9 miliardi di persone, su cui ragioneranno Luca Colombo e Marco Bertaglia, passeremo alle reti che integrano consumatori, produttori e distributori per “la buona agricoltura” e a come anche la città si possa dare una “politica del cibo”. La città è sempre più luogo di sperimentazioni e nuove centralità: nel festival vogliamo guardarla da punti di vista inediti, dalle periferie e con gli occhi degli abitanti più fragili, nella sua evoluzione storica da borgo a capoluogo di provincia, nel suo possibile protagonismo nella sfida più difficile del nostro tempo, i cambiamenti climatici.

Umanesimo: il secolo dell’arte e della cultura: L’anno scorso ricordavamo i 500 anni dalla pubblicazione di “Utopia” di Thomas More. Quest’anno desideriamo tornare al secolo che lo ha preparato e preceduto, il secolo dell’Umanesimo. Doriana Giudici si soffermerà sugli strumenti che hanno favorito, accompagnato e contribuito alla diffusione dell’Umanesimo: l’invenzione della stampa e le nuove strutture scolastiche. Bruno Belli farà rivivere la nascita del melodramma. Rita Zumin esplorerà come si modifica la concezione utopica in funzione della concezione diversa del tempo. Mario Speroni ripercorrerà l’elaborazione giuridica dell’umanesimo. Enrico Cerri ci restituirà il ruolo centrale del ritratto.

Il futuro dell’impresa e del lavoro: L’impresa civile è la nuova parola d’ordine di un’impresa attenta al suo rapporto con l’etica, con l’ambiente, con le sue responsabilità sociali.
Ci soffermeremo sui metodi e gli strumenti con cui dar corpo alla “responsabilità sociale d’impresa” e sulla figura del vero utopista concreto della nostra recente storia, Adriano Olivetti.
L’altro versante dell’economia è il futuro del lavoro.
Ci occuperemo delle sue prospettive a medio termine, a partire dalla minaccia che la tecnologia, soprattutto quella digitale, riduca lo spazio del lavoro, modificando nello stesso tempo, ed in profondità, il ruolo che il lavoro occupa nella società e nella vita delle persone.

PROGRAMMA

Sabato 21 ottobre 14:30 Municipio di Varese
Varese negli anni ’30: da borgo a capoluogo di provincia.
Visita guidata con partenza dal Municipio.
Coordina Enzo Laforgia. In caso di maltempo la visita sarà spostata a sabato 28 ottobre.

Martedì 24 ottobre 17:30 Spazio ScopriCoop
C40 Cities: Perché le città vinceranno la sfida del cambiamento climatico.
Caterina Sarfatti, Inclusive Climate Action Programme Manager a C40 Cities – Climate Leadership Group. Interverrà Dino De Simone, assessore all’ambiente del Comune di Varese.

Giovedì 26 ottobre 17:30 Spazio ScopriCoop
L’utopia e il tempo Rita Zumin.

Martedì 31 ottobre 17:30 Spazio ScopriCoop
Varese: come cambia una città Carlo Meazza ed Enzo Laforgia.

Giovedì 2 novembre 17:30 Spazio ScopriCoop
Gli umanisti e la critica al diritto comune dal Petrarca all’Alciato. Mario Speroni.

Martedì 7 novembre 17:30
Camera di Commercio – Sala Campiotti
Corporate social responsibility e rendicontazione: Quali obiettivi e quali metodologie?
Cristiana Schena, Università dell’Insubria.

Giovedì 9 novembre 16:30 Spazio ScopriCoop
L’anima e il volto
Il ritratto nell’età dell’umanesimo. Enrico Cerri.

Martedì 14 novembre 17:30 Spazio ScopriCoop
Adriano Olivetti, utopista concreto
Alberto Saibene, autore, regista, scrittore.

Martedì 21 novembre 16:30 Università dell’Insubria,
Dipartimento di economia, via Monte Generoso 71
Nuove tecnologie e la fine del valore del lavoro?
Alfredo Biffi, Università dell’Insubria.

Giovedì 23 novembre 17:30 Spazio ScopriCoop
Il lavoro che cambia: da Ford a Uber Lelio Demichelis, Università dell’Insubria.

Martedì 28 novembre 16:30 Università dell’Insubria, Dipartimento di economia, via Monte Generoso 71
Soggettività e lavoro nella società della prestazione
Federico Chicchi, Università di Bologna.

Lunedì 4 dicembre 17:30 Salone Estense
Il futuro dell’impresa e del lavoro
Introducono il Sindaco di Varese Davide Galimberti ed il Rettore dell’Università dell’Insubria Alberto Coen Porisini.
Tavola rotonda con Riccardo Comerio, amministratore delegato Comerio Ercole S.p.A., Umberto Colombo, segretario generale CGIL Varese, Marco Giovannelli e Fulvio Fagiani.

 

Luoghi e indirizzi:

Spazio ScopriCoop – via Daverio, 44 – Varese
Salone Estense – Municipio via Sacco, 3  Varese
Villa Recalcati – piazza Libertà, 1 Varese
Camera di Commercio Sala Campiotti – Piazza Monte Grappa, 5, Varese
Università dell’Insubria Dipartimento di Economia – Via Monte Generoso, 71, Varese

    Lago Maggiore Meeting Industry
    Road to wellness
    Provincia di Varese
    Camera di commercio di Varese

Subscribed